Rassegna stampa

Al via il progetto Periphery Organizing

Al via il progetto Periphery Organizing

Il caffè di , 19 novembre 2020 Dopo diversi incontri organizzativi e logistici (sia online che in presenza) l’associazione di  urbana e sociale “Tor Più Bella” ha ufficializzato la partenza del progetto “Periphery Organizing”. Il...

Community Organizing Onlus – prima giornata di pratica

Community Organizing Onlus – prima giornata di pratica

Percorsi Con i bambini, 17 novembre 2020 “Il  tende a corrompere e poche persone vogliono apparire affamate di potere e corrotte. Ma quello che dobbiamo realizzare è che anche l’impotenza corrompe, forse in modo più pervasivo del potere.” Ernesto...

Hai parlato col Municipio?

Hai parlato col Municipio?

Barbara Bertoncin, Una città, ottobre 2020 Il community organizing, nel divulgare una serie di pratiche trasformative come l’ascolto, la costruzione di una leadership collaborativa, la valorizzazione delle storie di vita e l’analisi delle dinamiche...

La comunità slow che vuole cambiare il mondo

La comunità slow che vuole cambiare il mondo

Silvio Nobili, Il cielo sopra Esquilino, 1 marzo 2020 Sbarca dagli States nel rione, e per la prima volta in , il nuovo  del ‘Community Organizing’. L’Esquilino è pioniere di questo metodo, almeno in fase formativa, avendo ospitato negli...

Organizzare comunità: la sfida del futuro?

Organizzare comunità: la sfida del futuro?

Daniela Brina, Pressenza, 25 ottobre 2019 Ho partecipato venerdì 17 maggio a una presentazione di questa interessante pratica di cittadinanza attiva di mirata alla formazione di “organizers” per un progetto pilota in un quartiere di Torino, Barriera di...

Il community organizing arriva ad Ardea: ecco cos’è

Il community organizing arriva ad Ardea: ecco cos’è

Il Corriere della città, 19 Novembre 2018 L’incontro, che sarà condotto da Diego Galli, formatore e organizzatore di comunità formatosi negli Stati Uniti, è promosso da Ardea Domani e aperto a tutte le associazioni e le organizzazioni civiche, religiose e laiche...

La gente non si parla più e la società muore

La gente non si parla più e la società muore

Alfonso Berardinelli, L’Avvenire, 20 luglio 2018 Il degrado dei grandi centri urbani non è solo frutto di cattiva amministrazione, viene sempre di più dall'assenza di senso civico e comunitario. Ci si aspetta tutto dall'alto, dal sindaco, dal capo del governo, dallo...

Italia che Cambia: Cosa succede se le comunità si organizzano?

Italia che Cambia: Cosa succede se le comunità si organizzano?

Creare coalizioni civiche apartitiche per il bene comune e la giustizia sociale con l’obiettivo di dare potere ai cittadini attraverso l’azione intorno a interessi comuni. Il community organizing è un metodo testato nel corso di 75 anni, in oltre 100 città e 5 diversi...

Community organizing. In Italia può funzionare

Community organizing. In Italia può funzionare

Nella Chicago anni '30 parte un percorso di emancipazione delle comunità locali che unisce Jacques Maritain, Barack Obama e centinaia di chiese delle periferie metropolitane. Leggi l'articolo sul mensile Missione Oggi, n. 8, ottobre 2015

Le case tornano a casa grazie ai community organizer

Le case tornano a casa grazie ai community organizer

Sette anni dopo la grande crisi dei mutui, le banche sono state finalmente costrette ad affrontare la questione dei pignoramenti.Le abitazioni ristrutturate sono state rimesse su un mercato sociale. È accaduto a Baltimora e , per merito di Common Ground. Ecco...

Quando si sfida quell’1%

Quando si sfida quell’1%

Il progetto di due miliardari per la costruzione di un nuovo stadio per la squadra di pallacanestro in una città, Milwaukee, dove i “campetti” per ragazzi sono al degrado, ostacolato dagli attivisti di Common Ground, Terreno comune e dalla gente dei quartieri; le...

Introduzione ai fondamentali del community organizing

Una serie di contenuto che riceverai via email per saperne di più sul nostro campo di .